Pasta di zucchero: decorare con dolcezza - Giovanna Prosapio
17765
single,single-post,postid-17765,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Pasta di zucchero: decorare con dolcezza

pasta di zucchero

Pasta di zucchero: decorare con dolcezza

La pasta di zucchero, meglio conosciuta come fondant, è un tipo particolare di pasta che spesso viene utilizzata per decorare torte e cupcakes.

Come Cake Designer, mi piace molto usarla, in quanto mi permette di poter dar vita alle mie creazioni.

Sia per lavoro che per divertimento, la pasta di zucchero, è un composto principalmente a base di zucchero, con una consistenza simile al pongo che la rende ideale per creare delle sfoglie con cui ricoprire le torte rendendole molto eleganti.

Ma non solo!

Ha la particolarità di essere molto malleabile, infatti può essere deformata e colorata in mille modi adattandosi a varie ricette.

Possono essere creati anche delle applicazioni dalle diverse forme da inserire sulla torta stessa, semplicemente con alcune gocce d’acqua mentre per decorazioni più pesanti è meglio inserire degli stecchini.

La sua consistenza è morbida, quasi come la plastilina che di solito usano i bambini ed il colore è bianco ma può essere colorata con degli appositi coloranti alimentari.

Per me e la mia bimba lavorare la pasta di zucchero diventa un momento di divertimento e felicità che consiglio di cuore a tutti, perché non c’è cosa più bella di poter unire un momento di divertimento con l’apprendimento.

In ogni caso, se anche non sarà bello, sarà comunque buono, profumato e fatto con amore.

Molte sono le domande che si ci pone su cosa sia e su come si lavora la pasta di zucchero e in questo mio articolo voglio spiegarvi che non è poi così difficile come si pensa.

E’ possibile farla in casa e sul web si trovano diverse ricette: le migliori sono quelle che contengono glucosio, glicerina e colla di pesce, ma è possibile anche comprarla già pronta, e non è per forza vero che quella fatta in casa sia più conveniente rispetto a quella acquistata.

La pasta di zucchero si conserva a temperatura ambiente dentro un sacchetto per alimenti (non in frigorifero altrimenti si indurisce), al riparo da luce e fonti di calore.

Il tempo di conservazione varia, se comprata dipende dalla data di scadenza se fatta in casa invece può essere conservata per 6 mesi. Teniamo presente che l’ingrediente principale è lo zucchero e di per sé esso è già un ottimo conservante e quindi può anche essere tranquillamente riutilizzata per altre decorazioni.

Dobbiamo ricordare che bisogna rendere la superficie della torta completamente liscia prima di far aderire la pasta di zucchero alla torta, per farlo è bene usare la crema al burro o la ganache al cioccolato da evitare invece crema pasticcera, mascarpone e panna.

Infine dopo aver glassato la torta con crema al burro o ganache al cioccolato, stendiamo la pasta di zucchero fino a raggiungere uno spessore di circa 3 o 4 mm abbastanza grande da coprire tutta la superficie della torta.

A questo punto la pasta di zucchero formerà una specie di gonnellina increspata intorno alla torta, con molta delicatezza dobbiamo allargare le increspature e farla aderire alla torta senza creare pieghe.

Ritagliamo l’eccesso intorno alla torta e lisciamo in modo da ottenere una superficie perfetta.

Una volta decorate le torte si conservano sempre in frigorifero, la pasta di zucchero non si rovina si indurisce leggermente ma tornerà della sua normale consistenza dopo circa un’ora fuori dal frigorifero.

Dopo questi consigli spero che vi mettiate al lavoro, cucinando delle torte buonissime e bellissime, grazie alle decorazioni che è possibile realizzare con essa e non dimenticate di coinvolgere i vostri bambini che si divertiranno tantissimo e poi potranno gustare le loro amate creazioni.

 

 

 

 

 

 

 

No Comments

Post A Comment