Gatsby The Great: party theme - Giovanna Prosapio
17672
single,single-post,postid-17672,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Gatsby The Great: party theme

rosario-40anni2

Gatsby The Great: party theme

Poche certezze: 40 anni, una torta smocking e un festeggiato impossibile da inseguire. Questi sono gli unici elementi sui quali dovevo basarmi per costruire il party del il mio caro amico di una vita Rosario. Il Grande Gatsby risultò una magnifica intuizione. E allora perché no, proviamoci!

Il tempo passava veloce e il mio inseguirlo per parlare di ciò che bisognava fare e cosa volesse divenne un odissea senza pari.

Il tutto si concluse quattro giorni prima del suo compleanno, quando mi disse di aver trovato il luogo dove fare il party, per il resto dovevo occuparmi di tutto io, si fidava di me!

L’idea di fare una festa a tema Grande Gatsby si rafforzò ancora di più visitando la location da lui scelta, la quale presentava una sala con delle pareti colore ocra e legno. Così mi convinsi ancora di più che miscelare i colori, bianco, nero e oro mi avrebbe portata ad un eccellente risultato.

Riuscire a riproporre l’ambientazione di The Great Gatsby, il ricco, misterioso e impeccabile protagonista della nota penna di Francis Scott Fitzgerald è stata un impresa ardua, per il fatto di avere a disposizione pochissimo tempo per organizzare il tutto, ma armi in pugno, la sfida è accettata!

E allora si comincia. Tutto ciò che avevo immaginato a poco a poco prende forma. Entro nel mio negozio di fiducia e inizio a riempire il carrello di cose che, viste separatamente, sembrano insignificanti agli occhi dei meno esperti, ma io ne avevo la piena conoscenza dell’assemblaggio perfetto e la giusta collocazione in quel party dedicato a Gatsby Le Magnifique, come lo chiamano i francesi.

Il tutto si riduce a due soli giorni di preparazione. Chi mi segue in queste pazzie riceve il mio progetto quasi sempre all’ultimo minuto ed io so che, affidandomi a loro, il risultato sarà sempre eccellente e allo stesso tempo posso permettermi di accettare anche lavori last second.

Controllo e ricontrollo affinchè tutto sia perfetto, ed infine, carica come Babbo Natale, sono partita.

Il 5 novembre è arrivato.

Iniziano i preparativi per la festa, mise en place, tableau, allestimento e sweet table ed in un attimo giunge l’ora. La collaborazione della location è stata fondamentale, la cortesia e l’ospitalità senza eguali.

Colgo la meraviglia degli ospiti nel guardarsi intorno nella sala, ma l’emozione più grande e che mai  dimenticherò è lo stupore sul viso del festeggiato varcata la soglia di entrata.

La consapevolezza di essere riuscita a stupire ed essere artefice di un atmosfera ammaliante che ha coinvolto tutti ripaga ogni sforzo fatto.

Happy Birthday My Friend Gatsby!

No Comments

Post A Comment