Abito da Sposo: bon ton e tradizioni. - Giovanna Prosapio
17838
single,single-post,postid-17838,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Abito da Sposo: bon ton e tradizioni.

abito da sposo

Abito da Sposo: bon ton e tradizioni.

L’abito da sposo va scelto in base allo stile dell’abito della sposa e al mood che decidete di dare alle vostre nozze. Il galateo prevede alcune regole da rispettare ed un codice estetico ben preciso per ogni tipo di matrimonio.

 

Un matrimonio è un compromesso d’amore e di vita tra due persone, ma porta con se anche diverse regole e preparativi sia prima che dopo la cerimonia.

 

Esistono diverse tradizioni per augurare la buona sorte alla coppia, alcune fondate su ragionamenti validi altre sono delle vere e proprie superstizioni.

La tradizione vuole che lo sposo non veda l’abito nuziale della sposa prima del matrimonio, ma non c’è alcun dato riguardante il contrario; infatti,  la sposa vede e addirittura in alcuni casi sceglie l’abito da cerimonia del futuro sposo.

Lo sposo deve portare la cravatta sempre dritta, mai storta, perché è simbolo di infedeltà futura.

Un’altra abitudine molto diffusa ma senza fondamento è quella di abbinare la cravatta degli abiti da cerimonia uomo al vestito della madrina o al bouquet della sposa.

Lo sposo è l’altra metà del matrimonio e qui di seguito alcuni consigli sul Dress code del matrimonio per lui.

IL TIGHT

Si può indossare esclusivamente per una cerimonia formale, al mattino e fino alle 18. Se lo sposo indosserà il tight allora anche i padri e i fratelli degli sposi e i testimoni dovranno metterlo. Il tight classico è composto da una giacca di lana grigio antracite o nera a code larghe da portare allacciata. I pantaloni sono a righe grigie e nere. consigli-abito-da-sposo-uomo-mezzo-tight

Cravatta grigia a plastron fermata da uno spillo con perla. A completare il look dell’abito dello sposo: scarpe stringate in pelle nera, guanti camoscio grigio. Il cappelllo a cilindro e il bastone devono essere portati rigorosamente a mano.

 LO SMOKING

Non è adatto per il giorno delle nozze, ma sta diventando di moda, soprattutto la sera. Per chi decidesse di indossarlo il giorno delle nozze il consiglio è quello di farlo soltanto se il matrimonio è con rito civile e in una location dal mood american style, magari in un luxury hotel nel cuore della metropoli.

IL FRAC

E’ un abito molto elegante e importante da indossare esclusivamente la sera. E’ indicato per matrimoni prestigiosi. Dev’essere rigorosamente nero e la particolarità è nella giacca, corta davanti e lunga dietro – con le cosiddette code di rondine – che modella perfettamente la silhouette maschile. I pantaloni sono sempre neri e non hanno alcun risvolto al fondo.
La camicia bianco con davantino doppiato e polsi chiusi da gemelli. Di rigore è il panciotto monopetto e il papillon entrambi bianchi. Le scarpe dovranno essere di vernice dalla linea affusolata.

L’ABITO CLASSICO GRIGIO, BLU E BIANCO

Il classico abito grigio, si indossa esclusivamente in inverno e preferibilmente nella tonalità fumo di Londra. Escluderei tutte le infinite sfumature di grigio. E’ l’abito da sposo ideale per un matrimonio formale ed elegante.L’abito blu è il colore più adatto per chi si sposa da maggio a settembre e prevede la giacca monopetto, senza spacchi, il pantalone senza risvolto e la camicia bianca con gemelli ai polsi. Per la cravatta è ammessa una garbata fantasia, mentre la pochette nel taschino della giacca deve essere in lino bianco. Scarpe rigorosamente nere e stringate.Il colore bianco è senza dubbio il colore della sposa, ma si possono fare delle eccezioni. Se il matrimonio si svolge in spiaggia. La giacca rigorosamente monopetto e il pantalone dal taglio slim. Camicia bianca, magari senza cravatta. No alle scarpe, neppure per la sposa. Sarebbero fuori luogo in un contesto così naturale.

Dopo qualche consiglio sui vestiti da indossare e non indossare per lo sposo auguro alla coppia una felice e lunga vita insieme!

No Comments

Post A Comment